Concerto per un poeta

 

Musiche di Riccardo Biseo | Testi di Giorgio Calabrese | con Flavio Bucci e Maria Laura Baccarini | regia di Lucia di Cosmo | Villa Celimontana 2006

 

DSC_0031 Style: "Portrait B&W"

DSC_0073

DSC_0083

mdc: 270.1.13 05 07 2006 Villa Celimontana

2006 Villa Celimontana – Riccardo Biseo e Lucia di Cosmo

Il Concerto per un poeta è un’opera jazz dedicata alla figura di Ezra Pound, il poeta e letterato statunitense tra i più noti ed importanti del XX secolo. Il Concerto è stato rappresentato per la prima volta a Roma a Villa Celimontana il 5 luglio 2005, prodotto ed ideato da Giampiero Rubei.

Il ruolo principale, quello di un anziano Pound, è stato affidato a Flavio Bucci, affiancato nei due ruoli femminili, la moglie e l’amante del poeta, da Maria Laura Baccarini. Il testo è stato realizzato da Giorgio Calabrese, mentre la musica è stata composta e diretta da Riccardo Biseo.

“In scena i ricordi più vividi, le passioni artistiche, i luoghi della sua esistenza, la guerra, la prigionia, l’isolamento e la follia, l’incontro con Pasolini (verranno proiettati spezzoni della lunga intervista del 1967 trasmessa dalla Rai) e soprattutto l’amore per Olga: squarci di una vita vissuta intensamente.
Parole, poesie, canzoni, musica e danza: elementi che si intrecciano per formare un immenso puzzle artistico.
A sottolineare l’intera piece otto tra i migliori musicisti jazz della scena contemporanea italiana, diretti dal pianista Riccardo Biseo, compositore della parte musicale, e tre ballerini diretti dal coreografo, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma, Riccardo Di Cosmo.”

I musicisti sul palco:  Aldo Bassi – tromba e flicorno; Simone Salza – sax soprano e alto e clarinetto; Paolo Recchia – sax alto; Gianni Savelli – sax tenore e flauto; Elvio Ghigliordini – sax baritono e flauto; Marco Siniscalco – basso; Davide Pettirossi – batteria; Fabrizio Aiello – percussioni;

Maria Laura Baccarini – voce

danzatori erano Cosimo De Bartolomeo, Simona Pettinari, Sara Rossi.

La regia dello spettacolo di Lucia Di Cosmo.